Chi è Gesù

by ceza

Artwork: Cezara Ceban

This free e-book was created with
Ourboox.com

Create your own amazing e-book!
It's simple and free.

Start now

Chi è Gesù

by

Artwork: Cezara Ceban

  • Joined May 2020
  • Published Books 1

                  1 Capitolo

                         Chi è Gesù

Gesù,il salvatore, è nato il 25 Dicembre dell’anno 0 a Gerusalemme, nato in una mangiatoia circondato da buoi e asini, nato a Gerusalemme a causa del censimento,nato in una mangiatoia perché non c’era alloggio,alla sua venuta fù accolto da pastori,contadini e in particolare dai 3 Maggi,guidati dalla stella cadente, che portarono ognuno un dono : oro, incenso e mirra.Gesù è figlio della vergine Maria e del suo fidanzato Giuseppe, ma sopratutto figlio di Dio.Gesù nasce, cresce e muore come qualsiasi uomo,ma con un particolare era in grado di fare i miracoli,lui si usava solo per il bene degli altri non su di sé.Cresce come qualsiasi bambino,scherzando, giocando…imparò a lavorare il legno dato che “padre” Giuseppe come mestiere faceva il falegname, purtroppo morì all’età di 36 anni

1

a Gerusalemme: Gesù fece un viaggio per cercare persone di cui fidarsi,e a cui poter passare la sua parola,decise 12 uomini che magari non erano perfette anzi erano delle persone di cui non avremmo mai immaginato,queste persone si chiamano i 12 apostoli.Siamo all’ultima cena Gesù si alza prende un pezzo i pane e lo spezzò e disse che quel pezzo di pane era il suo corpo , poi prese un calice di vino lo alzo in alto e disse che quel vino all’interno del calice era il suo sangue,subito dopo iniziarono a mangiare e nel bel mezzo della cena Gesù disse a tutti che uno di loro lo tradirà e uno di loro lo avrebbe rinnegato 3 volte,rimasero tutti zitti e dopo un secondo continuarono a mangiare.Giuda prima dell’ultima cena fece un accordo con delle guardie a cui avrebbero dato una ricompensa in cambio di Gesù,Giuda gli disse che colui che avrebbe dato un bacio sarà colui che dovranno prendere.Gesù finita la cena si diresse sul Monte degli Ulivi dove va di solito a meditare,con lui vennero  alcuni apostoli,arrivati dopo un pò

2

tutti gli apostoli tranne Giuda si addormentarono,Giuda si assicurò che le guardie fossero in posizione e diede il bacio, il bacio di Giuda, le guardie saltarono e presero il povero Gesù che fù portato dall’imperatore romano ,che che era a capo di quelle terre,e dai sacerdoti ,che aspettavano questo giorno da molto tempo, i sacerdoti esposero la accusa : Gesù era accusato di aver detto al popolo di essere figlio di Dio  .all’imperatore non sembrò  una colpa così grave da punirlo, ma i sacerdoti insistettero e allora disse di frustarlo solo un pò. Portarono Gesù da delle Guardie che iniziarono a frustrarlo e a prenderlo in giro gli fecero anche una corona di spine che gli misero in testa fino a farlo sanguinare,per fortuna arrivò qualcuno che fermò tutto e lo riportò dall’imperatore, i sacerdoti non erano contenti e decisero di crucifirlo, l’imperatore tentò in tutti i modi di trovare un compromesso, ma i sacerdoti non volevano trovar ragione e allora disperato l’imperatore chiese al popolo : di far liberare

3

Gesù o un pericoloso assassino che ha fatto molte vittime,il popolo decise di lasciar libero l’assassino e l’imperatore per non perdere il posto da imperatore debbe accettare, Gesù portò la sua croce fin sopra il monte degli Ulivi dove fu inchiodato alla croce e lasciato lì vicino c’erano altri due ladri.Giuda aveva chiesto di smettere in cambio della sua precedente ricompensa, ma non funzionò e lui in preda al panico e al senso di colpa si impiccò ad un albero. Pietro uno degli apostoli appena qualcuno gli chiedeva se conosceva Gesù lui diceva no e lo rinnegò 3 volte.Alla morte di Gesù fù chiesto di portare il suo corpo in una tomba,e così si fece, si ricoprì di bende di lino e posto con cura nella tomba chiusa da un passante masso sorvegliato da 2 guardie, il giorno dopo era feste e quindi dovettero andare a coprirlo di oli il giorno dopo ancora,ma appena arrivate le donne videro il masso spostato e le guardie non c’erano le donne poi videro un angelo che disse a loro che Gesù era risorto.

4

                   2 Capitolo

           Gesù è un personaggio storico

Gesù è realmente esistito!!!!!!! Grazie a delle testimonianze quelle cristiane e non cristiane, quelle non cristiane sono quelle fonti che hanno detto che Gesù è realmente esistito e nessuno può dire il contrario, se esistessero solo quelle cristiane chiunque può dire che Gesù non è esistito.

5

                3 Capitolo                                    Le fonti che attestano che Gesù è realmente esistito. 

Le fonti che attestano che Gesù è realmente esistito sono a punto le fonti cristiane e non cristiane.

Ecco alcune fonti cristiane:

 

documenti cristiani (non canonici)

 

vangeli Apocrifi               : scritti che cercano di imitare i libri                                           sacri canonici,ma che non                                                       appartengono all’elenco dei libri                                               biblici ufficialmente riconosciuti dalla chiesa.Redatti tutti dopo il I secolo d.C,tentando di colmare le presunte lacune dei quattro vangeli ufficiali,in particolare per il periodo di infanzia e la passione di Gesù.Con il pretesto di esaltare la figura di Gesù,

6

abbondano di miracoli (inventati),di dati storici (non corretti),attribuiscono a Gesù poteri magici.

 

documenti cristiani (canonici)

 

vangelo di Matteo, Marco,Luca e Giovanni :      il termine                                                                             vangelo deriva dal greco eu-anghelion cioè buona notizia,i vangeli,infatti,sono la buona notizia, che Gesù è risorto da morte il terzo giorno dopo essere stato crocifisso .

Non sono una bibliografia della vita di Gesù:infatti non seguono un preciso ordine cronologico e non parlano di tutta la vita di Gesù.

Sono sopratutto testimonianze di fede di Gesù morto e risorto che la varie comunità cristiane hanno tramandato e che si basano avvenimenti realmente accaduti.

la loro composizione scritta è venuta a ritroso: risulta infatti 

7

che siano stati messi per iscritto da prima i testi degli ultimi avvenimenti della vita di Gesù ( la passione, la morte e la risurrezione)e poi si aggiunsero altri (la predicazione, i miracoli,la nascita e l’infanzia)

 

documenti non cristiani ( pagane)

 

Tacito ( 55-120 d.C) : verso il 116 d.C , sotto l’imperatore                                          Traiano, descrive nei suoi Annali la                                       storia del 14 al 68 d.C. Nel barano in                                    cui egli parla dell’incendio di Roma,                                      avvenuto  nel 64 d.c,sotto Nerone,parla dei                                             cristiani  e delle sue accuse,lanciate                      su  di  loro per aver appiccato l’incendio.                                      Descrive poi la crudeltà delle prime persecuzioni                             scatenate contro i cristiani 

8

Svetonio (75-150 d.C): verso il 115 -120 d.C sotto l’imperatore Traiano e Adriano,compose le vite dei                                       cesari  (i primi 12 imperatori da Giulio                                     Cesare a Diocleziano) I riferimenti a                                         Gesù sono contenuti nella vita di                                              Claudio, in cui si accenna all’espulsione                                   dei giudei e dai cristiani a Roma (                                              attestata anche in At 18,2).

 

Plinio il giovane (62-114 d.C) : verso il 112 d.C, durante il                                                     periodo in cui esercitò la                                                         funzione di governatore                                                   nella Bitinia in Asia Minore,scrisse una  lettera all’imperatore Traiano, in cui chiedeva istruzioni su come comportarsi nei confronti dei cristiani e nei processi contro di loro. 

9

Fonti non cristiani ( giudaiche e musulmane)

 

Giuseppe Flavio (37-97 d.C.) : dopo il 93 circa compose l’opera                                              L’architettura giudaica in cui                                                    narrò la storia del popolo ebraico.Il brano in cui egli parla dell’esistenza della morte di cristo prende il nome di Testimonium Flavianum

 

Talmud : commentario alla Mishna ( insegnamento di                              leggi,consuetudini della scuola farisaica, II secolo)

 

Corano : testo sacro dei musulmani scritto tra il VI – VII secolo               d.C., racconta alcuni momenti della vita di Gesù.

10

             4 Capitolo

      la vita in Palestina al tempo di Gesù

La Palestina è una regione del Medio Oriente,è divisa in tutta la sua lunghezza da una valle profonda, lunga da 2 a 20 km  è la più profonda depressione della terra e al punto più profondo del fondale del Mar Morto che va a sfiorare la profondità di 800 metri dal fondo del mare.

 

IL FIUME GIORDANO

scorre lungo tutta la regione  e poi sfocia nel Mar Nero, nel suo camino incontra il Mar di Galilea che trabocca di pesci.

 

IL MAR MORTO

il Mar Morto non è abitabile infatti non ci sono tracce di esseri vivente,sulle sue rive però ci sono delle grotte naturali usate come nascondiglio.In una di queste grotte Qumran sono rivenuti i manoscritti più antichi della Bibbia.

11

La Palestina era divisa in 3 regioni :

GALILEA : è la regione più fertile,ricca di vie di comunicazione

SAMARIA : è una regione vasta e montagnosa,povera di acqua ma ricca di pascoli.

Giudea : è una regione arida e montagnosa infatti ci sono molti deserti.

 

LA TRANSGIORDANIA

è la regione a est dell fiume Giordano dove in passato si coltivava il frumento.

 

LE CITTà PRINCIPALI

le città più importanti sono : Gerusalemme che si trova in Giudea,Samaria,Gerico,Betlemme,Emmaus ,Betania,Tiberiade,Cafarnao, Nazarethe Cana.

 

 

12

La società Giudaica era suddivisa in gruppi religiosi :i Farisei ,i cadducei,gli scribi,i sacerdoti,gli esseni,gli zeloti e i samaritani.

 

IL TEMPIO DI GERUSALEMME 

il tempio era segno della presenza di  Dio in mezzo agli uomini.Il primo tempio fu costruito da Salomone,durante il periodo monarchico nel X secolo a.C.distrutto dal Babilonese Nabucodonosor, il conquistatore di Gerusalemme,fu ricostruito dopo l’esito,raggiunse una magnificenza pari sotto Erode il Grande e fu ristrutturato da Romani.

 

LA SINAGOGA

Durante l’esilio gli ebrei orfani si rifugiavano nelle sinagoghe,luoghi di culto e preghiera,dopo la distruzione del tempio.Il recarsi in sinagoga era ormai quotidiano.

 

13
This free e-book was created with
Ourboox.com

Create your own amazing e-book!
It's simple and free.

Start now