Riforma protestante e concilio di Trento by Noemi Bison - Illustrated by Noemi Bison - Ourboox.com
This free e-book was created with
Ourboox.com

Create your own amazing e-book!
It's simple and free.

Start now

Riforma protestante e concilio di Trento

by

Artwork: Noemi Bison

  • Joined May 2020
  • Published Books 1

La Riforma Protestante

La riforma protestante è il movimento religioso di separazione dalla Chiesa Cattolica avvenuto nel XVI secolo.

La Chiesa Ortodossa non conosceva il Papa, dipendeva dipendeva direttamente dall’Imperatore, che a Costantinopoli era anche la suprema autorità religiosa ed essi sostenevano lo Spirito Santo sia dal padre sia dal figlio.

I Cattolici invece sostenevano che esso discendesse solamente dal padre.

Successe per motivi storici, politici, culturali e dottrinali, in particolare:

-la variazione di alcuni riti;

-l’autorità papale cioè la rivendicazione della propria autorità, anche sui quattro patriarchi orientali (Costantinopoli, Alessandria, Antiochia, Gerusalemme) dal Papa;

-di ambito trinitario che riguarda l’aggiunta del Filioque (Credo che il processo è filioque) nel Credo Niceno.

 

 

 

1

Martin Lutero e la Riforma Protestante 

Lutero nacque in Sassonia nel 1483. Ha vissuto in una famiglia cattolica e poi è stato educato a osservare principi molto severi, avendo una visione del cristianesimo concentrata sul senso del peccato e del giudizio finale.

Lutero il 31 ottobre del 1517 mise sulla porta della chiesa del castello di Wittenberg un documento contenente le 95 tesi; in esse Lutero contestava la vendita delle indulgenze e anche l’autorità del Papa di Roma. Il suo attacco mirava sull’assurdità morale della vendita delle indulgenze in quanto solo Dio può perdonare e il perdono divino rende inutile qualsiasi indulgenza.

 

L'Italia, la Chiesa e la mancata riforma protestante - Caratteri ...

2

Il Concilio di Trento

Trento fu scelta come sede del Concilio perché si trova al confine tra l’Italia e l’Impero, e dunque per sottolineare la volontà di giungere un compromesso con il mondo riformato. Ciò nonostante, nel corso di quasi vent’anni, una causa di sorgenti conflitti e incomprensioni, il Concilio ebbe una vita travagliata, piena di interruzioni e rinvii. Dal 1545 al 1563, tra le principali questioni affrontate vi furono quelle sulla riforma disciplinare e dottrinaria. In ambito disciplinare vennero regolati i sinodi provinciali e diocesani, che dovevano tenersi a intervalli regolari e ravvicinati ed essere accompagnati da visite nelle diocesi. 

 

Concilio di Trento - Wikipedia

 

 

 

 

3

La Controriforma

Il mondo cattolico fu travolto da una moto di rinnovamento interno che nel corso del Cinquecento ha portato un esame di coscienza e una sorta di ritorno e una vita religiosa più vicina all’istruzione di Cristo e degli apostoli. questa riorganizzazione, dottrinale e politica, prese dal nome di Controriforma (oppure Riforma Cattolica), proprio perché nata anche, se non particolarmente, come risposta alla Riforma protestante di Martin Lutero.

Per il termine Controriforma, si intende un insieme di misure di rinnovamento, in questo caso liturgiche, con la qualifica della Chiesa cattolica riformò le proprie istituzioni dopo il Concilio di Trento.

 

Militari, lanzichenecchi e supremo comandante di campo a piena ...

Lanzichenecco a cavallo

 

4

Dove si diffuse la corrente luterana?

La corrente luterana si radica in Germania e si diffonde in Europa settentrionale: nei paesi scandinavi, in Danimarca e Islanda. Consistente era anche nei paesi dell’Europa Orientale. In Francia ebbe successo il Calvinismo di cui si occupa Calvino. inoltre si consolidò in Scozia, in Svizzera e nei Paesi Bassi, dove fu favorito dall’ostilità delle popolazioni locali rispetto al dominio della cattolica Spagna. Registro buoni successi anche in Ungheria dove verso il 1580 aveva conquistato il 50% della popolazione.

 

Lutero a Roma - Città Nuova - Città Nuova

 

5
This free e-book was created with
Ourboox.com

Create your own amazing e-book!
It's simple and free.

Start now